Nuovo assessore all’ambiente del Comune di Forlì: nomina inopportuna e illegittima

Il sindaco di Forlì Davide Drei avrebbe individuato nel sindaco di Bertinoro Nevio Zaccarelli il sostituto di Alberto Bellini all’assessorato comunale all’Ambiente. “Una soluzione che contestiamo per almeno due buoni motivi. La prima ragione è politica, nella figura di Zaccarelli si concentrano troppi poteri: allo stesso tempo rivestirà il ruolo di sindaco di Bertinoro, assessore all’Ambiente del Comune di Forlì, consigliere delegato della Protezione Civile della Provincia di Forlì-Cesena e componente della giunta dell’Unione dei Comuni della Romagna Forlivese. La seconda ragione che muove le nostre perplessità è tutta tecnica: esistono norme e leggi (nella fattispecie il decreto legislativo dell’8 aprile 2013, n. 39) che prevede l’inconferibilità di incarichi di amministratore di ente  pubblico a chi fa parte anche della giunta di forme associative fra comuni (l’Unione) nella stessa regione, quindi a differenza di quanto è stato annunciato l’assegnazione di questo incarico è illegittima!”: scrivono in una nota Simone Benini e Daniele Vergini, consiglieri comunali di Forlì del Movimento 5 stelle. “Il nostro rilievo non è personale, e, senza nulla togliere alla statura umana e politica di Zaccarelli, riteniamo quantomeno inopportuna questa nomina. Visti i numerosi incarichi che sarebbe chiamato a rivestire presso diversi enti come potrebbe trovare il tempo necessario ad assolvere al meglio tutte le funzioni? Non pensiamo che i cittadini di Bertinoro apprezzeranno il fatto di avere un sindaco “part time”!
Infine chiediamo al sindaco: davvero la città di Forlì, di 120 mila abitanti, non è in grado di esprimere un’altra personalità tecnica o politica capace di sostituire nel delicatissimo ruolo di assessore all’ambiente l’ormai dimesso Alberto Bellini?”: concludono anche con un po’ di ironia i consiglieri comunali di Forlì del Movimento 5 stelle Simone Benini e Daniele Vergini.

Un commento all'articolo

  1. PD= ACCENTRATORE… M5S=DECENTRATORE…
    nella storia chi ha avuto paura del libero parere dei popoli e paura della propria ignoranza è sempre stato accentratore di poteri, invece chi aveva la lungimiranza e la sicurezza delle proprie capacità ha sempre decentrato o demandato poteri… la differenza è tutta qui!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*