No alla “lottizzazione” degli scrutatori, si torni a sorteggiare!

Tra qualche settimana gli uffici comunali saranno chiamati a nominare gli scrutatori per le prossime elezioni. Mentre in passato, fino al 2005, la scelta avveniva per sorteggio, si è successivamente deciso, in perfetto “stile porcellum”, che la chiamata avvenisse esclusivamente per nomina dei partiti presenti in consiglio comunale.

Il Movimento 5 Stelle Forlì si dissocia da questa pratica clientelare che permette di nominare “amici e parenti” come scrutatori, e chiede al Sindaco, alla Commissione Elettorale ed a tutte le forze politiche del Consiglio Comunale di rinunciare a questo sistema, come del resto già avvenuto in altri comuni. Gli scrutatori tornino ad essere sorteggiati fra tutti i cittadini che si sono resi disponibili iscrivendosi all’apposito albo! Sarebbe inoltre auspicabile che avesse la precedenza chi si trova in uno stato di disoccupazione o difficoltà economica!

Movimento 5 Stelle Forlì

Un commento all'articolo

  1. Condivido pienamente, aggiungerei anche il sorteggio degli scrutatori nelle città/Paesi ove vi siano più seggi, questo perchè, per esperienza personale, mi è sempre capitato di ritrovarmi di vedere che tanti scrutatori si conoscono anche al di fuori del contesto del momento e non mi sembra giusto.
    un saluto da Gian Luca Cimatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*