Murales cileni restaurati grazie ad una proposta del M5S: “Ma noi ‘cancellati’ e nemmeno invitati all’inaugurazione. In questo periodo storico è giusto ricordare le derive autoritarie, perchè sta accadendo ora con la legge elettorale”

“I murales cileni di viale Roma, che erano stati abbandonati dietro i cassonetti di rifiuti, sono stati restaurati grazie alla sensibilità del MoVimento 5 Stelle di Forlì a seguito di una nostra mozione approvata nel 2015 che prevedeva anche il coinvolgimento delle scuole nell’opera di restauro, ma l’informazione sulla paternità dell’iniziativa è stata accuratamente nascosta e ‘cancellata’ dall’Amministrazione, che, oltre a tentare di far passare la cosa come una loro idea, non ha avuto nemmeno la correttezza di invitarci all’inaugurazione”, si legge in una nota dei consiglieri comunali Daniele Vergini e Simone Benini del MoVimento 5 Stelle di Forlì.

“Come hanno ricordato gli stessi autori del murales, i tempi bui della dittatura di Pinochet in Cile dovrebbero restare nella memoria storica della città, ed essere da monito perchè quello che è successo tanti anni fa dall’altra parte del mondo non capiti di nuovo in altri paesi”, ricordano Vergini e Benini

“Al contrario questa Amministrazione ha nuovamente dimostrato la sua vera faccia, tentando di cancellare gli avversari politici con mezzi scorretti, come già avevano provato a fare qualche mese fa con un regolamento che serviva a impedirci di riprendere le sedute del consiglio comunale, nel becero tentativo di renderci dei moderni ‘desaparecidos’ mediatici”, attaccano i pentastellati.

“Come non citare poi il parallelismo con quanto sta succedendo a Roma con la nuova legge elettorale incostituzionale che si sta tentando di imporre con la fiducia, era successo prima solo con la ‘legge Acerbo’ del periodo fascista e più recentemente con l’Italicum bocciato dalla Corte Costituzionale e dal recente Referendum sulle ‘schiforme’ costituzionali. Ora più che mai è necessaria una protesta popolare per impedire queste derive autoritarie che vengono portate avanti in modo strisciante e subdolo! E giovedì scorso i gruppi 5 Stelle di Forlì e dintorni hanno dato il proprio contributo in questo senso: abbiamo organizzato un pullman e ci siamo recati in piazza Montecitorio a Roma assieme ai gruppi 5 Stelle di tutta italia, un lungo viaggio con sveglia alle 5 della mattina e ritorno alle 2 di notte, per difendere la Costituzione e la Democrazia contro chi vorrebbe cancellare con un colpo di mano gli avversari politici.”, concludono Vergini e Benini

striscione 12 ottobre

poster 12_ottobre_'17

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*