La legge “SpazzaCorrotti” del M5S “svela” un condannato fra le fila del Centrodestra a Forlì

La legge anticorruzione varata dal M5S nel dicembre scorso ha introdotto diverse novità in ambito di trasparenza, una di queste è l’obbligo di pubblicazione sul web di curriculum e pendenze giudiziarie di tutti i candidati sindaci e consiglieri nei comuni con più di 15mila abitanti. E anche il Comune di Forlì ha pubblicato questi dati, come previsto, sette giorni prima dalle consultazioni in un’apposita sezione del sito internet istituzionale denominata “elezioni trasparenti”. La curiosità ci ha ovviamente portato a “spulciare” l’elenco dei certificati ed immancabilmente è spuntato il condannato anche a Forlì! In quale forza politica vi chiederete? Perfettamente in linea con la “legge del contrappasso”, l’unico condannato è ovviamente fra le fila del partito che più ha contestato la nostra legge anticorruzione: Forza Italia! La candidata Liviana Zanelli risulta infatti condannata con sentenza irrevocabile a 2 mesi di reclusione per il reato di “insolvenza fraudolenta”… che dire? Il lupo perde il pelo ma non il vizio… ma almeno ora i cittadini ne hanno evidenza, grazie al M5S.

Simone Benini, consigliere comunale M5S Forlì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.