Il Movimento 5 Stelle e gli 11 candidati

Il fatto che alle prossime elezioni comunali si presentino ben sedici liste, potrebbe essere visto dall’elettore come un’ampia proposta politica messa a sua disposizione. Ma se l’analisi diventa un attimo più approfondita, ci si accorge che non è affatto così, che lo scenario è ben diverso e questa “varietà nelle proposte” è puro fumo negli occhi: le liste che oltre il PD formano il raggruppamento di centrosinistra, infatti, vedendo in Drei il futuro vincitore, propongono programmi solo leggermente alternativi al PD, e hanno l’unico scopo di salire sul carro del vincitore dopo aver raccolto i voti di qualche incerto.

In questa cordata vi è un po’ di tutto ma la lista denominata Con Drei per Forlì è il caso più eclatante: pur di non scomparire i Verdi mostrano atto di omaggio nei confronti di Drei sposandosi, naturalmente solo per il periodo elettorale, con Socialisti e Montiani; dopo le elezioni, il divorzio e ognuno per conto suo come nella peggiore tradizione italiana.

La coalizione di centrodestra ha nella lista della candidata Balzani e della Lega i due elementi più autorevoli. I due candidati pur sapendo che non avranno nessuna possibilità di vittoria si prestano a questa esposizione mediatica con il chiaro obiettivo che “poi la politica nazionale qualcosa riserverà” come Euro-Rondoni insegna.

Infine ci siamo noi, un gruppo di persone che si affacciano per la prima volta alla politica senza ambizioni di carriera personale. L’unica nostra ambizione è rompere i legami ideologici che la vecchia politica ha saldato in un ventennio coi poteri forti, consegnando di fatto a loro il governo della città. Se avremo la fiducia degli elettori, vi garantiamo che apriremo tutti quei cassetti dove sono riposti i segreti inconfessabili della vecchia politica cittadina e che, per malafede o quieto vivere, PD e PDL hanno sempre tenuto chiusi.

Per il M5S, che non ha sede, si finanzia solo con le donazioni dei propri simpatizzanti e lascia le porte aperte a tutti coloro che si riconoscono nei valori del movimento, la politica è intesa come servizio civile a favore della collettività. I nostri candidati sono una squadra pulita, senza scheletri (né fuori, né dentro gli armadi), con le mani libere e sostenuti esclusivamente da una società civile che vuole finalmente riappropriarsi delle leve dell’amministrazione, affinché a manovrarle siano una volta tanto i cittadini.

Movimento 5 Stelle Forlì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*