I patrimoni dimenticati: quel che non conosci della tua Forlì

Il M5S di Forlì, con il contributo dei suoi attivisti e di esperti del settore, promuove una iniziativa sulla memoria del patrimonio testimoniale e storico della città, l’appuntamento è per venerdì 1 dicembre alle ore 20:45 presso la sala del Foro Boario, luogo non a caso scelto per l’incontro, recentemente assurto alle cronache tra “i luoghi del cuore” del FAI più votato in Emilia Romagna, e che fa parte, nell’immaginario forlivese, dei luoghi dimenticati e “distratti” dagli investimenti pubblici nonostante innumerevoli promesse fin troppe volte disattese.

montevecchi

Michela Montevecchi

laura_castelli

Laura Castelli

L’iniziativa vedrà gli interventi delle portavoce parlamentari Michela Montevecchi, senatrice membro della commissione cultura, e Laura Castelli, deputata in commissione bilancio, come esempio di un futuro dialogo, all’interno di un governo a 5 Stelle, tra i Ministeri dei Beni Culturali e dell’Economia e Finanza, che garantirebbe effetti tangibili sulla crescita economica, sul benessere diffuso e su una consistente eredità di beni patrimoniali tra i più belli al mondo da consegnare alle future generazioni. Mentre nei fatti allo stato attuale gli investimenti in cultura e per la tutela del patrimonio sono ai minimi termini, quasi si fosse presa sul serio l’infelice frase dell’ex ministro Tremonti “con la cultura non si mangia” che si consegna tra i momenti più infelici della nostra storia politica.

Nel corso dell’evento verranno portati all’attenzione del pubblico i numerosi luoghi forlivesi dimenticati, sollecitando la memoria dei presenti al ricordare posti e testimonianze abbandonate nel tempo. Argomento che si collega col lavoro svolto dalla senatrice Montevecchi che è stata la promotrice in Parlamento della “Mappa dell’Abbandono”: una relazione sul patrimonio culturale materiale e immateriale sparso sulla nostra Penisola, dimenticato e abbandonato o in stato di degrado, o addirittura restaurato ma paradossalmente non fruibile al pubblico; un documento indispensabile per procedere poi al recupero e alla valorizzazione di questo immenso e prezioso patrimonio “sommerso”.

Presenzieranno all’evento anche i consiglieri 5 Stelle di Forlì Daniele Vergini e Simone Benini, che raccoglieranno, come sempre, i suggerimenti e le proposte dei presenti per arricchire il dibattito pubblico in questa e, soprattutto, nella prossima consiliatura.

Foro Boario def jpeg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*