Gettoni erogati illegittimamente, M5S: “Approvata la nostra richiesta di interrompere l’erogazione, e ora si recuperi fino all’ultimo euro!”

gettone-di-presenza-300x245In una curiosa coincidenza temporale con la vittoria storica in Parlamento sull’abolizione dei vitalizi, anche in Comune a Forlì ha avuto luogo una battaglia politica relativa ad un piccolo “privilegio” locale: il gettone di presenza aggiuntivo di 42,30 euro che viene dato ai capigruppo delle varie forze politiche presenti in consiglio (3 di maggioranza e 6 di opposizione) per la loro partecipazione alla conferenza dei capigruppo, e alla vice-presidente del consiglio per la sua partecipazione all’ufficio di presidenza. Il M5S aveva presentato, ormai quasi sei mesi fa, una richiesta ufficiale per rimuovere questi gettoni, finalmente giunta dopo numerosi rinvii al voto finale in Consiglio.

“Siamo soddisfatti dell’accoglimento della nostra richiesta, probabilmente eravamo l’unico Comune in Italia ad avere ancora questo emolumento non previsto dalle Leggi nazionali”, è il commento a caldo di Daniele Vergini e Simone Benini, Consiglieri Comunali del Movimento 5 Stelle di Forlì, “questi gettoni non si potevano elargire, questo scrive l’ANCI, in un parere espressamente richiestogli dal Comune di Forlì, dove definisce tali gettoni “erogati illegittimamente” e la stessa linea viene riportata anche da sentenze del Consiglio di Stato, e pareri della Corte dei Conti e del Ministero dell’Interno.”

“Siamo stupefatti in particolare dell’atteggiamento incoerente dei colleghi di Forza Italia che si scagliarono, giustamente, contro gli emolumenti percepiti in eccesso dal consiglio di amministrazione della holding Livia Tellus, ma hanno cercano di sottrarsi alla stessa identica questione che gravava su di loro ed hanno votato contrariamente alla modifica del regolamento per eliminare questi gettoni.”

“Sempre l’ANCI nel suo parere sostiene essere “necessario il recupero di quanto erroneamente corrisposto” in via retroattiva fino a 10 anni, anche dai consiglieri non più in carica, le somme interessate dal recupero potrebbero quindi essere ingenti: varie decine di migliaia di euro. Avevamo chiesto agli uffici di quantificare questa cifra ma ad oggi non ci è ancora stata fornita alcuna risposta, speriamo che ciò avvenga al più presto  ed il nostro prossimo obiettivo sarà certamente verificare che le somme vengano realmente recuperate e  per intero, fino all’ultimo euro!”, dichiarano i pentastellati.

“Pur essendo passata la nostra proposta, la discussione in consiglio comunale è stata una brutta pagina per la credibilità di molte forze politiche”, ricordano i 5 Stelle, ”come è possibile vedere dai video alcuni consiglieri sono passati addirittura agli insulti personali nei nostri confronti, oltre ovviamente a metterci in bocca parole mai dette nel pietoso tentativo di passare per vittime. In realtà il concetto da noi ribadito è molto semplice: la Legge è uguale per tutti, se una somma non era dovuta, va recuperata, in particolar modo da consiglieri comunali, che vista la loro carica istituzionale, hanno il dovere morale di dare il buon esempio anche restituendo di tasca propria eventuali somme che non erano dovute.”, concludono Vergini e Benini.

Di seguito l’elenco dei votanti

Hanno votato a favore i consiglieri:
Daniele Vergini (M5S)
Simone Benini (M5S)
Daniele Mezzacapo (Lega Nord)
Andrea Laghi (PD)
Annalisa Chiodoni (PD)
Davide Drei (PD, sindaco)
Loretta Fiorentini (PD)
Luigi Sansavini (PD)
Maria Maltoni (PD)
Massimo Freschi (PD, aveva dichiarato di volersi astenere ma poi ha cambiato idea)
Massimo Zoli (PD)
Nada Zani (PD)
Paride Maretti (PD)
Patrizia Castellucci (PD)

Si sono astenuti i consiglieri:
Paolo Ragazzini (PD, presidente del consiglio)
Mario Peruzzini (Noi con Drei – lista civica centro sinistra)
Tatiana Gentilini (Noi con Drei – lista civica centro sinistra)

Hanno votato contro i consiglieri:
Eliana Gardini (Forza Italia)
Fabrizio Ragni (Forza Italia)
Lauro Biondi (Forza Italia)
Vanda Burnacci (Forza Italia)
Paola Casara (Noi Forlivesi – lista civica centro destra)
Daniele Avolio (Gruppo Misto – centro destra)

E’ uscito dall’aula il consigliere:
Lodovico Zanetti (PD)

Erano assenti al momento del voto i consiglieri:
Enzo Bandini (PD)
Jacopo Zanotti (PD, aveva dichiarato di votare a favore ma era assente al momento del voto)
Michele Bertaccini (PD, aveva dichiarato di votare contro ma era assente al momento del voto)
Sonia Giulianini (PD)
Valentina Ancarani (PD)
Beatrice Bertaccini (Forza Italia)
Marco Catalano (Forza Italia)
Davide Minutillo (Fratelli d’Italia)
Paolo Bertaccini (Con Drei per Forlì – lista civica centro sinistra)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*