#Fuoridall€uro: cosa accade?

Anche a Forlì il Movimento 5 Stelle sta raccogliendo le firme per una legge di iniziativa popolare costituzionale che punta all’approvazione di un referendum consultivo sull’uscita dall’Euro. Il numero minimo necessario di 50.000 firme in sei mesi è stato raggiunto già nel primo week end di raccolta, ma il vero obiettivo dichiarato dal M5S è di raggiungere almeno un milione di firme a livello nazionale, soltanto a Forlì ne sono state già raccolte in tre mesi circa 500.

Questo referendum era uno dei punti del programma elettorale M5S per le Europee 2014; il disegno di legge costituzionale di iniziativa popolare punta esplicitamente all’adozione di una nuova moneta nell’ordinamento nazionale in sostituzione dell’Euro. Ma in cosa consiste questa legge? E cosa potrebbe accadere se la maggioranza degli italiani si dichiarerà favorevole all’uscita dall’euro?

A questi e ad altri quesiti risponderà Andrea Delbianco, professionista del settore bancario appassionato di materie economiche; l’evento “#Fuori dall’Euro. Cosa accade?”, organizzato dal Movimento 5 Stelle di Forlì, si terrà sabato 7 marzo alle ore 17:30 nella saletta della Banca di Forlì, via Bruni 2. L’incontro, aperto al pubblico, è rivolto a tutta la cittadinanza ed in particolar modo proprio a chi è scettico sulla necessità di una uscita dall’Euro. Ampio spazio sarà concesso alle domande del pubblico presente e sarà ovviamente possibile anche firmare. Ricordiamo che è possibile firmare, oltre che ogni sabato al banchetto M5S in piazza Saffi, anche presso l’ufficio URP di Forlì e gli uffici anagrafe dei comuni limitrofi di Castrocaro e Predappio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*