Fare Centro 2: i nostri soldi vengono spesi bene?

Il comune di Forlì ha comunicato nei giorni scorsi che è possibile aderire a “Fare Centro 2”, una iniziativa realizzata nell’ambito dei progetti speciali finanziati dalla Regione Emilia Romagna per la rivitalizzazione commerciale dei centri storici. Il progetto è finalizzato anche a supportare l’accesso al credito di coloro che vogliono intraprendere nuove attività artigianali e commerciali nel centro storico di Forlì.

Tale iniziativa non risolverà le difficoltà di abbandono del centro storico se il Comune non saprà accompagnarla a scelte coraggiose che rendano il centro più fruibile ed attrattivo per i cittadini-consumatori. Il risentimento dei commercianti,  a pochi mesi dalle amministrative, convince il Comune a timide aperture come il recente bonus per i parcheggi, che non rappresenta un reale aiuto al commercio perché comprende la gratuità delle ore serali quando i negozi stanno per chiudere, o la recentissima proposta di riapertura alle auto di Piazza Saffi. Come se una trentina di posti auto risolvessero il problema del centro!

Forlì per le 5 Stelle é contraria alla riapertura “regressiva” della ZTL ed al parcheggio delle auto in Piazza Saffi.

Se gli amministratori vogliono veramente rivitalizzare il “centro commerciale storico” lo dimostrino mettendo in atto alcune soluzioni sul breve periodo, come ridurre i costi dei parcheggi adiacenti alla piazza durante i giorni feriali e renderli completamente gratuiti durante i prefestivi e festivi, magari regolando la sosta col disco orario. Altre soluzioni dovrebbero riguardare il medio-lungo periodo, dimostrando quel po’ di lungimiranza che fino ad ora hanno lasciato nel cassetto.

Uno degli esempi più eclatanti che dimostra questa incapacità di governare legata al costante sperpero di denaro pubblico è la storia del Punto Bus, che viene prima localizzato in Piazza Saffi, dove si  costruisce la pensilina costata 700 milioni di lire, e poi spostato alla stazione FS. Ciò dimostra l’assenza di visione degli amministratori che prima spendono per la pensilina e poi sperperano per il trasferimento, mentre il centro storico subisce l’ennesima stangata di un Comune che appare essere contro la città, centrando in pieno, ed in un solo colpo, un crollo delle presenze dei cittadini (soprattutto anziani) del 30% nelle mattine dei giorni feriali. A nostro parere il Punto Bus non doveva essere spostato. A maggior ragione oggi occorre riportarlo in centro, cosa che può dare una mano a migliorare la situazione ed almeno a tornare ad una condizione precedente al suo spostamento. Quello che non si capisce è perché il Comune faccia scelte che vanno all’opposto delle finalità per le quali la Regione eroga finanziamenti con i nostri soldi.

Sempre in ottica futura si dovrebbe pensare alla realizzazione in centro di un parcheggio simile a quello di altre città italiane ed europee come per esempio un parcheggio multipiano interrato proprio sotto Piazza Saffi.

Forlì per le 5 Stelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*