Fai una segnalazione!

Cosa manca a Forlì secondo te? Di cosa ha bisogno la TUA città per essere davvero TUA? Hai notato un disservizio o un problema che vorresti denunciare? Lascia una segnalazione pubblica usando la mappa interattiva qui sotto, faremo del nostro meglio per dare voce a te e a tutti i cittadini forlivesi! In alternativa se non vuoi fare una segnalazione pubblica ricorda che puoi anche contattarci privatamente, non esitare a farlo anche se hai un’idea o una proposta per risolvere una segnalazione fatta da un altro cittadino!

Lista di tutte le segnalazioni
Tematica: Edilizia, Urbanistica, Riqualificazione
Inserito da Anonimo il 30/03/17 18:54
Stato:
Gru via Episcopio Vecchio
Vorrei segnalare il rudore ormai abbandonato da anni sito in Via Episcopio Vecchio/ Via Maroncelli/ Via Maioli, casa si colombi e animali di ogni genere. All’interno c’è una gru (che non è oggetto di manutenzione da anni) che insiste oltre che sul rudere anche su tutte le palazzine residenziali circostanti. Considerato il peso della gru, se cadesse o perdesse "pezzi" potrebbe mettere a rischio l’incolumità degli abitanti delle palazzine limitrofe. Ovviamente anche le condizioni igieniche sono pessime. Si era richiesto un chiarimento ad alcuni membri della giunta comunale ma non si è avuta alcuna risposta. Spero che i consiglieri del movimento 5 stelle si interessino di questo problema che mette a rischio l’incolumità degli abitanti della zona indicata.
Tematica: Scuola e Istruzione
Inserito da Anonimo il 21/02/17 08:17
Stato:
Scuola secondaria di 1° Grado
Il Ronco è un quartiere con quasi 6000 abitanti di cui 760 compresi fra 0-14 anni (dati istat del 31/12/2015). All’interno del quartiere abbiamo asilo nido, una scuola materna, una scuola primaria di 1° grado ma la scuola media di bacino è molto dislocata rispetto alla zona residenziale. Ad una distanza di circa 3.5Km. Il servizio Bus è ben servito e garantito ma dallo scorso anno si sono avuti aumenti delle tariffe, degli abbonamenti scolastici, fino al 30%. Come se non bastasse la scuola media di cui parliamo è appena stata realizzata dividendo in 2 una scuola media di Enormi dimensioni ed affluenza. Queste scuole, una accanto all’altra, danno non pochi problemi alla circolazione anche se limitatamente agli orari di entrata ed uscita dovuti anche alla vicinanza del liceo classico, sempre più in espansione, ed un paio di facoltà di laurea. Entrambi gli edifici sono molto datati ed hanno bisogno di grandi restauri impossibili da effettuare nel solo periodo estivo. La mia proposta è quella di realizzare una nuova scuola media nell quartiere già ben servito da strade ordinarie, tangenziale, piste ciclabili e Bus. Con la realizzazione di questa scuola si serviranno diversi quartieri. Ronco, Bussecchio, la selva, zona dei musicista, zona dei benefattori e molto probabilmente usufruiranno di questa scuola anche i ragazzi di forlimpopoli e della vallata del bidente che hanno genitori che lavorano a Forlì. Con la realizzazione di questa nuova struttura si potrà poi provvedere al restauro dell’attuale Palmezzano essendo per metà libera dagli studenti. Una volta ristrutturata la prima parte si potranno spostare gli studenti e procedere al restauro della seconda parte che potrà così ospitare corsi di lauree o corsi privati per disoccupati o altre aulee per gli studenti del vicino liceo e tanto altro ancora. Il traffico cittadino e quindi l’inquinamento sarà ridotto e si porterà sicuramente la cittadinanza ad utilizzare sempre più spesso la Bicicletta.
Tematica: Sicurezza
Inserito da iginoc il 02/01/17 15:53
Stato:
Mancanza di strisce pedonali o spartitraffico
Vorrei segnalare che in Via Campo degli Svizzeri, dal civico 88 fino all’incrocio con via Mazzatinti non esistono strisce pedonali, sono circa 350 metri. Le auto in questo tratto vanno molto veloci ed essendo la strada abbastanza larga sorpassano addirittura i camion. E’ difficilissimo attraversare, ho visto spesso anziani che con difficoltà attraversavano la strada sperando di non essere investiti. Sarebbe opportuno installare uno spartitraffico o quantomeno delle strisce pedonali.
Tematica: Salute
Inserito da Anonimo il 02/12/16 12:02
Stato:
inquinamento dell’aria e acustico
in via Pandolfa il deposito autobus troppo vicino alle nuove abitazioni scarica ogni mattina 5,50/6,30 e ogni sera gas e rumori nocivi di partenze, arrivi, soste prolungate in accensione, senza contare quelli durante la giornata. (I veicoli interessati sono molto numerosi) La salute dei residenti ne risente i danni e chiede il vs. interessamento per misurare la qualità dell’aria e la compatibilità dei rumori, in particolare a quell’ora del mattino, grazie.
Tematica: Mobilità
Inserito da Anonimo il 01/11/16 17:44
Stato:
blocco traffico discriminatorio e inutile
Mi faccia capire signor Drei, sembra che nel comune di Forlì chi è possessore di un’ auto euro1 è il colpevole unico dell’inquinamento dell’ aria? Praticamente ho un mezzo autorizzato a circolare da revisioni e quant’altro pago bollo e assicurazioni come tutti ma non posso usarlo ,in compenso posso liberamente respirare lo smog di tutti gli altri(che si possono permettere di cambiare l’ automobile) ,complimenti ecco un altro bell’ esempio di "buongoverno all’ italiana" che non risolve nessun problema(in questo caso l’ inquinamento dell’aria) e massacra i piu deboli.
Tematica: Sicurezza
Inserito da Anonimo il 09/09/16 11:07
Stato: Azione in corso da parte di M5S Forlì
edifici scolastici statali comune di forlì
Buongiorno sono vostro iscritto (da circa 6 anni a livello nazionale). Innanzitutto grazie per il lavoro che state svolgendo a Forlì. Le scuole di Forlì sono idonee per essere antisismiche come prevede la normativa nazionale? Forlì, in base all’ist.di geofis. e vulcanol. è in fascia 2, cioè a rischio medio. Più rischioso c’è solo fascia1, su una scala che va da 1 a 4. Scrivo a voi perchè ho contatt. il comune di Forlì, sig.Milanesi dell’uff.manutenzione edifici scolast.di forlì il quale non sapeva darmi indicaz. su dove trovare queste informazioni (sito rete civica comune? sito scuola di riferimento? sito ex province?). Egli mi dice che senz’altro lo sanno le maestre (.....?), ma lui no. Il responsabile nei 2 giorni di mia ricerca"non sono riuscito a contattarlo" ingegner Arpinati. Comunque io, poi ho chiesto alle sorprese maestre in sede di riunione con i genitori, ma naturalmente queste non ne sapevano nulla. Così come la responsabile del plesso scolastico RODARI (via cà rossa).
Risposta da M5S Forlì
stiamo verificando la situazione con accessi agli atti e prossimamente una interrogazione
Tematica: Connettività
Inserito da Anonimo il 23/08/16 17:36
Stato: Verificata da M5S Forlì
Disservizio Telecom
É da esattamente 45 giorni che la mia abitazione è isolata, dopo che un camion passando sulla via ha tranciato di netto il cavo telefonico abbattendo il palo di sostegno situato nella mia proprietà. Ad oggi ancora nessuno è intervenuto. Rivolgersi al 187, ai social ufficiali e al numero verde per i guasti ai pali è assolutamente inutile, gli operatori (pochi gentili e comprensivi, molti scortesi, irrispettosi e tra le nuvole) non fanno altro che rispondere o con date di intervento fasulle o affermando che loro non possono farci niente se i tecnici non intervengono. E sarà anche vero, ma allora chi può farci effettivamente qualcosa? Chi sa quando realmente i tecnici intendono intervenire? Molto probabilmente intervengono il giorno del "quando ci conviene", verrebbe da dire. Ma io e la mia famiglia e altre vittime degli innumerevoli disservizi Telecom intanto paghiamo un servizio che non abbiamo e per risarcimento (sempre che venga fatto prima che arriviamo al cimitero, visti i tempi infiniti dell’azienda) ci spetta solo il 50%. Ho chiamato ogni santo giorno sempre senza risultati. Ho inviato un fax di reclamo per il disservizio e la risposta è stata un sms con scritto ’Stiamo provvedendo. Può seguire la pratica sul sito’. Peccato che io non abbia la connessione per vederla! Oltre il danno la beffa. Addirittura un operatore se n’è uscito con ’Cambi gestore se non è soddisfatto.. ormai si sa come va il mondo..’. Già, peccato che nella mia zona (Pievequinta) ci sia solo la vostra copertura, se no l’avrei già fatto! Carissima Telecom per quanto mi riguarda dovresti ripagarmi oltre al disservizio i danni monetari e familiari che sto subendo per colpa vostra: al nonno invalido che non sa ne è in grado di usare il cellulare e che quindi nei momenti di bisogno non ha niente con cui chiamare aiuto, si aggiunge il disagio creato a me personalmente che lavoro con internet anche da casa e ogni giorno devo recarmi da conoscenti per usufruire della loro rete. Quindi in tutto fa: la benzina consumata, il tempo perso, lo stress, le prese per i fondelli da parte dell’assistenza clienti, la mancanza di rispetto, l’ingiustizia e il disservizio. Altro che 50% !!
Risposta da M5S Forlì
Purtroppo Telecom Italia è una azienda privata (da quando D'Alema e Prodi decisero di privatizzarla svendendola a Colaninno nel 1997... operazione scellerata sulla quale ci sarebbe molto da dire, ma non stiamo a dilungarci oltre sull'argomento in questa sede), essendo privata l'unica cosa che possiamo fare è darti qualche consiglio su come sollecitare l'intervento di riparazione: essendo il telefono un "servizio universale" (non internet ma proprio la linea telefonica) Telecom è quindi tenuta a riparare la tua linea nel più breve tempo possibile pena il pagamento di un risarcimento nei tuoi confronti, come si vede a pagina 4 della carta dei servizi di Telecom in caso di guasto non riparato entro pochi giorni hai diritto ad un indennizzo pari al 50% del canone mensile PER OGNI GIORNO di ritardo, però tale indennizzo è del tutto virtuale finchè tu non li "metti in mora" e devi farlo inviando una raccomandata A/R o una PEC, farlo è l'unico modo per mettere loro pressione in modo concreto, ti consigliamo quindi di cercare su internet un modello di messa in mora e inviarlo o di rivolgerti ad una associazione per i diritti dei consumatori per farti aiutare con la pratica. come traccia abbiamo trovato alcune informazioni utili qui e qui
Tematica: Verde Pubblico
Inserito da Anonimo il 27/07/16 04:56
Stato: Verificata da M5S Forlì
Degrado
In via Pandolfa grande area verde recintata (ex Sapro?) in completo abbandono. Erba molto alta, non si sa cosa c’è in mezzo... certo tante zanzare e sporcizia, del resto leitmotiv di tutta la via. Grazie
Tematica: Rifiuti
Inserito da Anonimo il 19/07/16 20:13
Stato: Verificata da M5S Forlì
rifiuti e animali in viale spazzoli
in viale Spazzoli nel muro ex tirasegno si nota presenza di topi, piccioni e rifiuti alimentari lasciati da pseudo animalisti, bottiglie vuote di birra lasciati dai tifosi del parma. inoltre e’ presente una crepa nel muro, forse sara’ il caso di controllarla.
Tematica: Altro
Inserito da gian luca gianlucacimatti@alice.it il 14/03/16 19:31
Stato: Verificata da M5S Forlì
INVASIONE DI RATTI AL PARCO PAUL HARRY’S
Già segnalato più volte tramite il portale del comune di Forlì, un paio di anni fà erano giunti diversi ratti (per i quali detengo filmati, uno dei quali messo su You Tube ). Oggi si sono riprodotti in maniera esagerata, in quanto vi sono (in particolare) 2 signore a mio avviso con problemi mentali, che dalle 16,00 fino alla chiusura sversano quintali di pane agli animali, attirando così anche questi ratti. Inoltre le stesse donne non capiscono che fanno del male anche agli animali stessi, in quanto essendo in parte "migratori" ora si sono trasformati in "stanziali" proprio perchè trovano cibo, con la conseguenza che, non partendo più, si ritrovano durante gli inverni nevosi, nessuno che li nutre ed è facile immaginare la fine che fanno. Queste (per ignoranza) credendo di fare del bene, al contrario snaturano Germani Reali, Folaghe e altri migratori.
Risposta da M5S Forlì
Recentemente il comune ha comunicato di aver intensificato le operazioni di derattizzazione nella zona, speriamo che il problema sia ora risolto. in caso contrario non esitare a ricontattarci
Tematica: Edilizia, Urbanistica, Riqualificazione
Inserito da Anonimo il 10/02/16 10:34
Stato: Azione in corso da parte di M5S Forlì
Amianto
Salve, volevo segnalarvi la presenza di un edificio abbandonato con tetto in amianto! La struttura in questione si affaccia sul parco giochi di "Oasi Romiti" in via della Cartiera a Forlì! Anche a causa del forte vento che caratterizza la zona, la salute dei nostri bambini è costantemente a rischio! Da mamma vi prego di fare qualcosa! Grazie!
Risposta da M5S Forlì
Abbiamo verificato la segnalazione, è stata oggetto di una interrogazione in Consiglio Comunale vedi video e ci stiamo adoperando affinchè l'area venga bonificata.
Tematica: Edilizia, Urbanistica, Riqualificazione
Inserito da Anonimo il 12/09/15 16:06
Stato: Azione in corso da parte di M5S Forlì
Politiche di quartiere
nei quartieri non ci conosciamo fra di noi Serve una rete di conoscenze per fare sentire le persone meno sole Penso agli anziani ed ai bambini , che non possono più giocare "in strada" come si faceva una volta
Risposta da M5S Forlì
il M5S Forlì ha lanciato una petizione sulla sicurezza della città che potete trovare a questo link, all'interno della petizione è presente anche la proposta di applicare seriamente a forlì il "controllo del vicinato" per favorire la nascita di gruppi territorialmente omogenei che possano essere informati ed educati a comportamenti virtuosi dal punto di vista della sicurezza e che contempora neamente abbiano gli strumenti per comunicare tra loro e alle forze dell’ordine eventuali anomali e sul territorio, in modo da creare una vera e propria rete preventiva di controllo del sociale.
Tematica: Verde Pubblico
Inserito da Anonimo il 07/05/15 20:18
Stato: Verificata da M5S Forlì
Taglio parziale erba da giardinetti di quartiere
È vergognoso l’ intervento recente di taglio erba da giardinetti di quartiere zona Risorgimento- Ca’ Rossa- Mazzatinti- Campo degli Svizzeri.Il taglio è limitato ad una fascia di mt.2 c.a. Lungo i marciapiedi e/o i vialetti e vicino ad area giochi, al centro dei giardinetti erba alta 60/100 cm. I nostri figli ed i nostri animali domestici ringraziano il sindaco per le zanzare, zecche, privazione di spazi di svago, degrado, senso di menefreghismo, inciviltà dell’ amministrazione (che tra l’ altro ci multa se i ns. giardinieri potano male gli alberi di casa nostra!). Noi cittadini paghiamo TUTTE le rate delle tasse e non solo la prima e l’ ultima saltando quelle centrali!
Risposta da M5S Forlì
Concordiamo e come specificato nel nostro programma se fossimo stati alla guida della città avremmo valorizzato maggiormente anche i parchi e giardini "minori", purtroppo l'attuale amministrazione si concentra solo su grandi parchi (Agosto, Dragoni, Resistenza) dove la cura è continua, mentre quelli più piccoli sono praticamente in stato di abbandono anche se necessiterebbero di forti interventi di recupero e di una riprogettazione che gli possa dare nuova vita.
Tematica: Salute
Inserito da Anonimo il 09/03/15 14:49
Stato: Verificata da M5S Forlì
Pagare anche per prenotare!
Buongiorno Voglio portare alla Vostra attenzione e a quella dei cittadini un fatto a mio parere vergognoso che riguarda le prenotazioni telefoniche delle visite specialistiche in libera professione dell’Az. Ausl di Forlì. Il N. telefonico 199171611 è a pagamento ( e anche uno dei più cari!!) l’attesa è sempre superiore ai tre minuti, sempre se si è fortunati e si riesce a parlare con un operatore, ad esempio io per prenotare un visita oculistica ho già chiamato 4 volte e ancora non sono riuscita e solo per 42 secondi di chiamata mi sono vista addebitare 43 centesimi di euro, quando ancora c’era la vocina registrata che diceva: premere tasto 1 o 2 ecc. Io l’ho capito grazie al mio smartphone che mi ha comunicato dell’addebito, ma scommetto che la maggior parte delle persone non lo sa e neanche viene informata preventivamente. Ho chiamato il centralino dell’ospedale e il centralino del CUP per avere chiarimenti e mi sono state riferite queste cose: il n. 199 era stato messo in prova per quindici giorni più di tre anni fa ma poi nessuno si è ricordato di disdirlo.... molta gente protesta col suddetto centralino ma nessun esposto è mai arrivato nelle sfere che contano e così nessuno ha mai risolto il problema....bisognerebbe proprio dirlo ai giornali...questo n. è stato messo apposta per agevolare chi non può recarsi direttamente in ospedale per le prenotazioni (agevolare!!!)... Certo ci si può presentare anche la mattina (solo la mattina!!!) dalle 8,30 alle 12,30 direttamente allo sportello, ma naturalmente per chi lavora questi sono orari non accessibili a meno che non si voglia prendere dei permessi .... Tutto questo per far sapere ai cittadini inconsapevoli come me che rischiano di spendere veramente tanto in telefonate per qualcosa che non è futile o di diletto ma necessario come lo è una visita specialistica...riporto la seguente informazione da un sito internet: 199 numero a tariffa speciale veramente subdolo: la telefonata ci viene addebitata e con costi anche elevati; è il sistema scelto dalle aziende che intendono guadagnare attraverso le telefonate ricevute dai propri, spesso ignari, clienti che ritengono sia gratuito mentre invece la telefonata è a pagamento ed in genere molto più costosa di una interurbana e al destinatario viene data una percentuale su quanto speso dall’utente; E’ proprio una vergogna che l’AUSL lucri in questo modo sulla salute dei cittadini che molte volte come me sono costretti ad effettuare visite a pagamento poichè tramite SSN i tempi di attesa sono come ben si sà troppo lunghi!!! Vi prego di cogliere questa mia protesta e di portarla all’attenzione delle autorità competenti. Grazie Silvia Marchini Forlì, 09 marzo 2015
Tematica: Edilizia, Urbanistica, Riqualificazione
Inserito da Anonimo il 19/12/14 12:04
Stato: Verificata da M5S Forlì
Manufatto fatiscente che scarica le acque meteoriche sul marciapiede e passanti.
Come si puo vedere : https://www.google.it/maps/@44.2010017,12.0451987,3a,75y,97.35h,83.53t/data=!3m4!1e1!3m2!1sGbyg9SGMUF2TSkJnr0xpvg!2e0
Tematica: Verde Pubblico
Inserito da Anonimo il 05/04/14 11:36
Stato: Verificata da M5S Forlì
Verde in Corso della Repubblica
riportare gli alberi in Corso della Repubblica. Avete notato che con il tempo gli alberi che si trovano ai bordi del Corso sono sempre meno. Non penso che sia soltanto una questione di manutenzione, ma col tempo le aiuole dove si trovavano gli alberi, sono state bitumate. Che ne pensate voi? Non sarebbe bello riportare un po di verde nel centro storico?
Risposta da M5S Forlì
il verde urbano nella provincia di Forlì copre solo il 1,3% della superficie ed ogni abitante di Forlì ha a disposizione solo 24,3 metri quadri di verde contro il 30,3 di media nazionale, questo significa che differentemente da quanto pensano alcuni da noi c'è poco verde e va aumentato sia quantitativa che qualitativamente, ci siamo impegnati in questo senso nel nostro programma elettorale per le amministrative 2014.
Tematica: Verde Pubblico
Inserito da Anonimo il 23/02/14 17:44
Stato: Verificata da M5S Forlì
parco sporco
Non molti sanno che nel punto segnalato c’è un giardino pubblico molto carino e molto verde ma anche molto trascurato, con struttura pericolante in zona privata, usato come discarica dal circolo repubblicano, e dove i bidoni vengono usati per rifiuti domestici.
Risposta da M5S Forlì
Siamo consampevoli di come l'amministrazione comunale si sia concentrata esclusivamente sulla cura dei grandi parchi (Agosto, Dragoni, Resistenza) mentre alcuni parchi minori come anche quello di Ravaldino o quello di via Salinatore sono praticamente in stato di abbandono. Nel nostro programma elettorale per le amministrative 2014 abbiamo quindi inserito anche la necessità di forti interventi di recupero e una riprogettazione che possa dare nuova vita anche ai parchi minori.

Tematica: Edilizia, Urbanistica, Riqualificazione
Inserito da Manuele Orlandi il 18/02/14 11:15
Stato: Archiviata: problema non riscontrato
Area Cani
Da neo padrone di un cucciolo mi sono reso conto che a forlì manca (o almeno io non sono riuscito a trovare nulla) un’area recintata dove sia possibile lasciare correre il proprio cane assieme agli altri, mentre i padroni socializzano. E’ importante per me, visto la quantità di campagna che abbiamo nelle nostre zone, riservare uno spazio ai nostri amici animali. Quello che richiederei è un’area di sgabatura per cani. Di certo non è una priorità.
Risposta da M5S Forlì
Gentile Manuele, in realtà esistono varie aree di sgambatura a Forlì, le seguenti sono quelle di cui siamo a conoscenza:

- nel parco Mons. G. Rolla in viale Salinatore (quartiere Schiavonia)
- nel parco della Pace in via Piave (quartiere Schiavonia)
- nel parco L. Bertozzi in via Sillaro (quartiere Cava)
- nel parco P. Paul Harris in via Tripoli (quartiere Pianta)
- nel parco Dragoni in via Dragoni (quartiere Musicisti)
- nel parco Incontro in via Galeppini (quartiere Ca' Ossi)
- nel parco delle Stagioni in via Curriel/via Anna Frank/Via Salvemini (quartiere Ca' Ossi)
- nell'area verde angolo via Seganti/via Lami (quartiere Ronco)
- nell'area industriale in via M.L. King (San Martino)

La gestione di queste aree è a base volontaristica, ma è importante che il Comune rifornisca le zone di:

- acqua corrente
- distributore sacchetti feci
- smaltimento rifiuti
- inoltre, per garantire anche a cani "poco socievoli" la fruizione delle zone, sarebbe opportuno avere ingressi doppi o ulteriori recinzioni interne per separare gli animali.

Una eventuale amministrazione 5 Stelle della città ovviamente si impegnerà a fornire queste necessità. Il benessere degli animali è importante e, pur non essendo una priorità, riteniamo che sia un grande segno di civiltà. La cura degli sgambatoi è stata inserita anche nel nostro programma elettorale per le amministrative 2014.
Tematica: Rifiuti
Inserito da Manuele Orlandi il 18/02/14 11:00
Stato: Verificata da M5S Forlì
Mancanza bidone plasica
Vorrei segnalare che dove abito io non ci sono i bidoni per la raccolta differenziata. Il più vicino è circa a 400m e va bene. Il problema è che manca quello della plastica infatti il bidone più vicino e circa a 1.5Km.
Risposta da M5S Forlì
Anche se non ha specificato qual è la zona in cui vive sappiamo che si tratta di un problema di molte zone della città, abbiamo infatti già risposto ad una segnalazione simile che ci è pervenuta nei mesi scorsi. La differenziata porta a porta DEVE essere estesa al più presto a tutta la città per risolvere a monte questo problema.
Tematica: Mobilità
Inserito da Anonimo il 13/02/14 14:59
Stato: Verificata da M5S Forlì
mancanza fermate mezzi pubblici
Tutta la Via Pandolfa, dove per assurdo è ubicata la autorimessa degli autobus urbani ed extraurbani, tutta la Via Macero Sauli e rispettive traverse sono prive di fermate d’autobus. Risiedono nell’area diverse centinaia di famiglie : in particolare ricordiamo i numerosi anziani che si ritrovano isolati ed i numerosi bambini e ragazzi in età scolare, che non possono servirsi dei mezzi pubblici se non andando presso le lontane fermate delle trafficatissime via Bertini o via Ravegnana..... per poi cambiare autobus in stazione....
Risposta da M5S Forlì
In un colloquio telefonico con il Settore Mobilità del Comune, ci è stato detto che:

- negli ultimi 4/5 anni sono arrivate in Comune almeno 5/6 segnalazioni dello stesso tipo ed a tutte è stata data risposta negativa
- il costo di una simile deviazione è notevole e la "coperta corta" obbligherebbe a togliere corse da altre zone
- non c'è nessuna legge che obblighi ad una distanza minima
- a Forlì la distanza media tra le fermate è di 300/400m e che per recarsi a piedi da metà delle vie Pandolfa e Macero Sauli alle fermate più vicine in via Ravegnana e via Bertini ci sono in media 500/600m
- è un problema politico che dovrà affrontare la forza politica che vincerà le amministrative del prossimo maggio

Quello che si può dedurre dal colloquio è che se l'amministrazione comunale sarà la stessa anche dopo le elezioni, difficilmente ci sarà disponibilità a risolvere questo problema. Se invece vincesse il M5S le diciamo fin da ora che sarà sicuramente messa mano al piano mobilità (perchè secondo la nostra idea le linee degli autobus dovranno essere "ricalibrate" per favorire Piazza Saffi), faremo quindi del nostro meglio per venire incontro anche ad altre necessità dei cittadini come quelle da lei segnalate!
Tematica: Mobilità
Inserito da Anonimo il 02/11/13 12:55
Stato: Archiviata: informazioni incomplete o segnalazione troppo vaga
Difficile convivenza
Troppi automobilisti parlano al cellulare mentre guidano e inoltre molti entrano nelle rotonde pensando di avere la precedenza e non accennano a rallentare. Inoltre le strade che si intersecano con le piste ciclabili non hanno segnalazioni giuste. I dossi di via L. Gentili sono una presa in giro, le zone a 30 all’ora sono completamente ignorate, vorrei far notare che in Israele se ti fermi a piedi davanti alle strisce pedonali gli automobilisti si fermano eccome, e se non attraversi si arrabbiano perchè non avresti dovuto sostare lì. In Italia devi ringraziare se ti lasciano passare. Ditemi che razza di senso civico c’è.
Risposta da M5S Forlì
Siamo assolutamente d'accordo con quanto da lei scritto. Però il problema sollevato non è risolvibile con una azione puntuale, si tratta di un problema culturale; il fine ultimo del Movimento 5 Stelle è proprio quello di innescare una virtuosa rivoluzione culturale, in questo senso possiamo dire che ci stiamo lavorando 😉 ma servirà tempo, oltre al buon esempio e al contributo di tutti! Forlì per le 5 stelle.
Tematica: Edilizia, Urbanistica, Riqualificazione
Inserito da Davide Montaguti il 07/10/13 13:35
Stato: Azione in corso da parte di M5S Forlì
Tetto in eternit su struttura sportiva privata e asilo
Nel capannone Dove risiede lo Sport Planet e anche un piccolo asilo, il tetto è stato bonificato solo in parte e male
Risposta da M5S Forlì
L'amministrazione comunale ha sicuramente l'obbligo di mettere a norma gli edifici pubblici, più difficile è garantire la messa a norma degli edifici privati, ma anche in questo caso è necessaria un'opera di sensibilizzazione e incentivazione. Stiamo organizzando una serie di iniziative in questo senso, può far riferimento a quanto scritto in quest'altra risposta per ulteriori dettagli. Forlì per le 5 Stelle
Tematica: Edilizia, Urbanistica, Riqualificazione
Inserito da Anonimo il 02/10/13 18:55
Stato: Azione in corso da parte di M5S Forlì
amianto
scuola con tetto di eternit
Risposta da M5S Forlì
Il problema dell'amianto ci sta molto a cuore, sappiamo che il censimento degli edifici pubblici a rischio è incompleto e parziale, non abbiamo quindi un'idea chiara delle possibili ricadute sulla salute dei cittadini, per questo motivo abbiamo recentemente inviato una interrogazione a Provincia e Comune per chiedere maggiori informazioni, qui può vedere cosa ci hanno risposto. Abbiamo inoltre organizzando un evento sul tema amianto per informare la cittadinanza. Infine cliccando qui può accedere a tutti gli articoli relativi al tema amianto del nostro sito. Forlì per le 5 Stelle
Tematica: Mobilità
Inserito da Anonimo il 02/10/13 12:33
Stato: Archiviata: problema non risolto o non risolvibile
semaforo con telecamere
per trasparenza, quanto dura il giallo in questo incrocio, secondo me appena 3 secondi, è regolare questo?
Risposta da M5S Forlì
Ci siamo informati, purtroppo il tempo di giallo non è un valore fissato da normativa ma in generale lo si attesta sui 3/4 secondi, dipende dalla durata di verde, dal tipo di strada, dal tipo di incrocio, dal numero di veicoli che frequentano quell'incrocio, ecc. è quindi molto difficile contestare qualcosa all'amministrazione comunale... la ringraziamo comunque per la segnalazione. Forlì per le 5 Stelle
Tematica: Rifiuti
Inserito da Anonimo il 27/09/13 15:54
Stato: Verificata da M5S Forlì
Mancanza bidoni raccolta differenziata
In via giordano bruno e piccole vie adiacenti mancano i bidoni della raccolta differenziata (c’è solo quello della carta). I bidoni più vicini sono nel parcheggio della barcaccia, un pò fuori mano per chi vuole fare una raccolta differenziata efficiente.
Risposta da M5S Forlì
Abbiamo verificato quanto segnalato, per trovare tutti i cassonetti della differenziata (vetro, plastica, carta) i cittadini di quella zona sono costretti ad andare almeno fino al parcheggio Montefeltro! La cosa è problematica soprattutto per le persone di età più avanzata che notoriamente abitano in centro. Ci chiediamo perchè un Comune che ha sempre dichiarato di fare della raccolta differenziata un suo cavallo di battaglia costringa in realtà i cittadini di buona volontà che vogliono differenziare a portare pesanti sacchi così lontano! Inoltre non capiamo la lentezza dell'amministrazione comunale e di Hera nell'estensione della raccolta porta porta, perchè dopo tutti questi anni il centro storico non fa ancora il porta a porta? perchè si è scelto di partire dalle aree periferiche? (Per fare un esempio a caso 🙂 a Parma dove il M5S si è insediato a metà 2012 la copertura del porta a porta sarà completata ad inizio 2014). Tutto ciò è inconcepibile ed è stato oggetto di un nostro comunicato stampa! Inoltre cliccando qui può accedere a tutti gli articoli relativi al tema raccolta differenziata del nostro sito. Forlì per le 5 Stelle
Tematica: Edilizia, Urbanistica, Riqualificazione
Inserito da Anonimo il 26/09/13 17:16
Stato: Verificata da M5S Forlì
abbandono
zona via gorizia, ex eridania è stata abbandonata
Risposta da M5S Forlì
Nel nostro programma elettorale per le amministrative 2014 abbiamo previsto un piccolo piano per il recupero dell'area Ex Eridania che, lo ricordiamo, è privata, il valore dato dalle banche è all'area di 24 milioni di euro, l'acquisto da parte del Comune sarebbe perciò un'impresa troppo onerosa, è quindi auspicabile un progetto di recupero che deve avere una connotazione mista pubblica e privata, evitando la costruzione di nuovi edifici ma intervenendo solo sull'esistente. Per la parte pubblica possono essere recuperate le aree a verdi creando un parco sulla zona nord del centro storico che è sfornito di verde pubblico.
Tematica: Mobilità
Inserito da Samuele Stefanelli il 19/09/13 13:43
Stato: Verificata da M5S Forlì
Pista ciclabile Carpena-Forlì lungo la Decio Raggi
A Carpena abbiamo una pista ciclabile... ma è quella che porta verso Meldola, lungo la Bidentina. Lungo la Decio Raggi in direzione Forlì, invece, niente. Soprattutto ora, dopo l’apertura della tangenziale, la strada è particolarmente trafficata (il 90% del traffico della Val Bidente passa da lì), e non sarebbe male pensare ad una ciclabile per permettere a chi si reca in città in bici di farlo in sicurezza.
Tematica: Mobilità
Inserito da Samuele Stefanelli il 19/09/13 09:20
Stato: Verificata da M5S Forlì
Attraversamento stradale non protetto e pericoloso per bici e pedoni
L’uscita della tangenziale su via Decio Raggi è senza protezione nè strisce pedonali per cicli e pedoni, per cui a mio avviso molto pericoloso (l’uscita su viale Roma per esempio è protetta da percorsi rallentati per le bici)