Considerazioni sulla tavola rotonda “Amianto a Forlì”

Si è svolta venerdì 8 dicembre presso la sala dell’Hotel della Città la tavola rotonda: “Amianto a Forlì: rischi per la salute ed obblighi di legge, cosa fa il Comune?” organizzata da Forlì per le 5 stelle a cui hanno partecipato il Prof Morando Soffritti, Direttore Scientifico del Centro di Ricerca sul Cancro dell’Istituto Ramazzini di Bologna, il Dott. Pier Antonio Marongiu, Direttore del Comitato Scientifico ARRT – Associazione Romagnola Ricerca Tumori di Cesena e l’Ing. Paolo Cavina di Forlì per le 5 stelle. Vengono registrate con disappunto le assenze di ARPA e AUSL (dipartimento di sanità pubblica di Forlì) che hanno declinato l’invito. Le relazioni hanno riguardato diversi problemi come l’inquinamento ambientale, gli aspetti sanitari e quelli epidemiologici, i problemi legati alla bonifica dei materiali contenenti amianto e quelli legati alla tubature idriche. Numerose le domande dei presenti terminate le relazioni,  tra cui quella dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Forlì, Alberto Bellini, che è intervenuto scusando l’assenza di ARPA ed AUSL e ricordando che allarmare i cittadini sull’amianto contenuto nelle tubature “potrebbe favorire il commercio dell’acqua minerale in bottiglia”. Gli interventi dei cittadini hanno evidenziato alcune carenze degli organi preposti al controllo della salute pubblica e diverse incongruenze, e incompletezze, nella mappatura regionale dei siti contaminati. Alcuni presenti hanno chiesto che l’amministrazione si impegni a fare molto di più, per esempio proponendo un censimento più approfondito dei fabbricati pubblici e intervenendo tempestivamente in seguito alle varie segnalazioni fatte dalla cittadinanza. Una comunicazione è anche stata fatta sulla mancata diffusione degli aggiornamenti del “Registro Tumori” della Romagna. Questa carenza, da più parti confermata, impegnerà ulteriormente Forlì per le 5 stelle a coinvolgere gli Organi competenti nel fornire puntuali risposte ai cittadini evitando in futuro assenze arbitrarie di chi, essendo preposto al controllo ed alla salute, non può sottrarsi a momenti di confronto democratico con i forlivesi.

Forlì per le 5 stelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*